Brandoli a Cavallino Classic 2015

Egidio a Palm Beach per Cavallino Classic 2015

E’ stato come conoscere una seconda Ferrari: una in Italia, l’altra è in America

Per la prima volta nella sua vita, Egidio Brandoli è stato in America, Cavallino Classic 2015.

Dopo 53 anni di lavoro ha fatto un pit stop, ha riposto martello e saldatrice, è salito sull’aereo Bologna-Madrid-Miami insieme alla figlia Cecilia e con l’amico di sempre Oscar Scaglietti.

Vincitrice dell’edizione 2015 del concorso è stata l’affascinante Dino 166P/2016P del 1965. Un esempio di come l’autenticità sia un valore ancora riconosciuto.

La notte della premiazione, al Breakers Hotel di Palm Beach, abbiamo scattato questa fotografia che ritrae, da sinistra a destra, Cecilia Brandoli, Andreas Mohringer proprietario della Dino, Oscar Scaglietti, Egidio Brandoli, la signora Mohringer.

Tornati in Italia, Egidio ha voluto esprimere in una lettera il sentito ringraziamento a John e Alicia Barnes, presidenti del Cavallino.

… a Patricia e John Barnes. Congratulazioni per l’evento, tutto è stato perfetto: è stato come conoscere due Ferrari. Una è in Italia a Maranello, l’altra è in America grazie a voi.

Sono molto contento di aver fatto questo viaggio con il mio amico di lunga data Oscar Scaglietti, un instancabile viaggiatore.

Tutti gli Americani che amano il mondo Ferrari saranno sempre i benvenuti nella nostra piccola Officina artigianale, a Montale Rangone, per scoprire e conoscere come si lavora il corpo delle Ferrari d’epoca con le mani e con la mente – come insegna il vecchio “stile” del battilastra.

Con gratitudine e amicizia,

Egidio Brandoli

Palm Beach